Evoluzione del prezzo dell’energia elettrica 2021-2023

Evoluzione del prezzo dell’energia elettrica

Evoluzione del prezzo dell’energia elettrica 2021-2023

Il prezzo medio all’ingrosso dell’energia elettrica sul mercato italiano nel 2021 è stato oggetto di una evoluzione improvvisa ed imprevedibile iniziata già dal mese di luglio 2020.

Negli ultimi giorni di dicembre 2021 il prezzo sul mercato all’ingrosso ha superato la soglia di 400 €/MWh, in crescita di oltre il 600% rispetto alla media dei 12 mesi precedenti.

Prezzo medio energia elettrica 2021

Prezzo energia 2021 | Servizio Energia CNA Varese

Evoluzione del prezzo dell’energia elettrica 2004-2021

Prezzo medio energia elettrica 2004-2021 | Servizio Energia CNA Varese

Dai grafici possiamo notare come le condizioni di prezzo del secondo semestre 2021 non si siano mai verificate negli ultimi 18 anni, anni in cui i prezzi sono oscillati tra 35 e 100 €/MWh.

Nel 2020 il lock-down e il conseguente calo della domanda di energia, hanno provocato un crollo del prezzo che è sceso fino a 22 €/MWh; da quel momento il prezzo ha iniziato a crescere ininterrottamente fino alla fine del 2021, raggiungendo oggi livelli divenuti insostenibili.

Livelli tali da costringere il governo ad introdurre misure (purtroppo ben poco incisive) per cercare di ammortizzare il colpo.

I motivi che hanno portato a questa situazione sono diversi e complessi.

Il prezzo del gas utilizzato per la produzione di energia ha subito un’impennata, dovuta a motivi economici e geopolitici che coinvolgono paesi produttori e consumatori.

Altri fattori economici e speculativi hanno contribuito ad aggravare una situazione già di per sé pesante.

Secondo le previsioni degli analisti, il picco dei prezzi si sarebbe dovuto rilevare alla fine di dicembre 2021, per poi invertire la rotta ad inizio 2022 e stabilizzarsi nel corso dell’anno.

Previsioni in questo momento confermate dai dati di gennaio, in cui il prezzo all’ingrosso nei primi giorni dell’anno è tornato ai livelli del mese di settembre 2021: circa 200 €/Mwh.

Ci si aspetta ora una quotazione costante per tutto l’anno in corso, in attesa di un’ulteriore diminuzione prevista per l’inizio del 2023 che porterà il costo dell’energia a livelli pre-pandemia, cioè intorno ai 80 €/mwh.

Per quanto riguarda il gas metano la situazione è analoga; al picco registrato nel mese di dicembre dovrebbe seguire una discesa costante, dovuta:

  • all’allentamento delle tensioni internazionali per lo scambio della materia prima
  • alla fine del periodo invernale e al conseguente calo della domanda.

Cosa fare per l’evoluzione del prezzo dell’energia elettrica

La prima cosa da fare è verificare le proprie condizioni contrattuali ed eventualmente rinegoziarle.

CNA Varese già da tempo assiste i propri associati attraverso il proprio sportello per l’energia, aiutando aziende e famiglie nella verifica delle proprie bollette fatture e selezionando per loro i fornitori più affidabili e convenienti.

Per maggiori informazioni

Tel. 0332/285289
Mail: cna@cnavarese.it

About the Author /

cna@cnavarese.it

Lascia un commento