Scadenze: paghe, fiscali ambiente e sicurezza

scadenze paghe

Scadenze Paghe Anno 2019

Gennaio 2020

Giovedì 2 Gennaio

  • Ravvedimento entro 30 giorni dal termine di versamento degli acconti delle imposte risultanti dalla dichiarazione Redditi 2019 ed IRAP 2019

Venerdì 10 Gennaio

  • Versamento contributi Fondo M. Negri
  • Versamento contributi Fondo A. Pastore (ex PREVIR)
  • Inps – Versamento contributi lavoratori domestici
  • Versamento contributi Fondo M. Besusso (FASDAC)

Lunedì 13 Gennaio

  • Ravvedimento sprint relativo al versamento dell’acconto IVA

Martedì 14 Gennaio

  • Ravvedimento entro 90 giorni delle ritenute e dell’IVA mensile

Mercoledì 15 Gennaio

  • Assistenza fiscale sostituti d’imposta
  • Ravvedimento relativo al versamento delle ritenute e dell’IVA mensile

Giovedì 16 Gennaio

  • Inpgi – Denuncia e versamento contributi lavoro dipendente
  • Casagit – Denuncia e versamento contributi
  • Inps – Versamento contributi lavoro dipendente
  • Inps – Versamento contributo TFR al Fondo di Tesoreria
  • Ravvedimento relativo al versamento delle ritenute e dell’IVA mensile
  • Inps – Versamento contributi pescatori autonomi
  • Ritenute sui redditi di lavoro autonomo, di dipendente e su provvigioni
  • Versamento del contributo alla gestione separata INPS

Lunedì 20 Gennaio

  • Previndai – Denuncia e versamento contributi
  • Comunicazioni obbligatorie somministrati
  • Previndapi – Denuncia e versamento contributi
  • Versamento contributi al FASC

Sabato 25 Gennaio

  • Enpaia – Denuncia e versamento contributi

Lunedì 27 Gennaio

  • Ravvedimento acconto IVA

Martedì 31 Gennaio

  • Inps – Denuncia mensile retributiva e contributiva (UNIEMENS individuale)
  • Ravvedimento sprint relativo al versamento delle ritenute e dell’IVA mensile
  • Somministrazione – Comunicazione annuale ai sindacati
  • Presentazione della dichiarazione Redditi ed IRAP 2019 da parte delle società con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare
  • Inps ex Enpals – Denuncia mensile retributiva e contributiva (UNIEMENS individuale)
  • Inps – Denuncia trimestrale manodopera agricola (IV trimestre 2019)
  • Collocamento obbligatorio – Invio prospetto sullo stato occupazionale
  • Libro unico lavoro
  • Versamento imposta sostitutiva e IRAP risultanti dalla dichiarazione dei redditi Redditi 2019 da parte di società di persone che hanno avuto operazioni straordinarie

Dicembre 2019

Lunedì 2 Dicembre

  • Inps – Denuncia mensile retributiva e contributiva (UNIEMENS individuale)
  • Ravvedimento sprint relativo al versamento delle ritenute e dell’IVA mensile/trimestrale
  • Versamento in acconto dei contributi a percentuale INPS artigiani e commercianti
  • Versamento in acconto del contributo alla gestione separata INPS
  • Versamento contributi Fasi
  • Versamento imposta sostitutiva e IRAP risultanti dalla dichiarazione dei Redditi 2019 da parte di società di persone che hanno avuto operazioni straordinarie

Lunedì 16 Dicembre

  • Denuncia e versamento contributi Casagit
  • Imposta sostitutiva sulla rivalutazione del trattamento di fine rapporto
  • Inpgi – Denuncia e versamento contributi lavoro dipendente
  • Inps – Versamento contributi operai agricoli – 2° trimestre
  • Inps – Versamento contributo TFR al Fondo di Tesoreria
  • Ravvedimento entro 90 giorni delle ritenute e dell’IVA mensile
  • Ravvedimento sprint dal termine di versamento degli acconti delle imposte risultanti dalla dichiarazione Redditi 2019 ed IRAP 2019
  • Ritenute sui redditi di lavoro autonomo, di dipendente e su provvigioni
  • Versamento contributi Inps lavoro dipendente
  • Versamento contributi Inps pescatori autonomi
  • Versamento del contributo alla gestione separata INPS

Mercoledì 18 Dicembre

  • Ravvedimento relativo al versamento delle ritenute e dell’IVA mensile/trimestrale

Venerdì 20 Dicembre

  • Comunicazioni obbligatorie somministrati
  • Versamento contributi al FASC

Mercoledì 25 Dicembre

  • Denuncia e versamento contributi Enpaia

Lunedì 30 Dicembre

  • Ravvedimento sprint relativo al versamento delle ritenute e dell’IVA mensile

Martedì 31 Dicembre

  • Inps – Denuncia mensile retributiva e contributiva (UNIEMENS individuale)
  • Libro unico lavoro
  • Presentazione della dichiarazione Redditi ed IRAP 2019 da parte delle società con periodo d’imposta non coincidente con l’anno solare
  • Versamento imposta sostitutiva e IRAP risultanti dalla dichiarazione dei redditi Redditi 2019 da parte di società di persone che hanno avuto operazioni straordinarie

Scadenze Fiscali Anno 2019

Gennaio 2019

Giovedì 16 Gennaio

 

Iva mensile – versamento

Termine ultimo per liquidazione e versamento dell’IVA relativa al mese precedente, al netto dell’acconto versato in data 27 dicembre 2019.

 

Ritenute su redditi di lavoro autonomo, abituale, occasionale, diritti d’autore e simili

Termine ultimo per il versamento delle ritenute sugli importi pagati nel mese solare precedente relativi a:

  • compensi di qualsiasi natura per prestazioni di lavoro autonomo abituale;
  • compensi per prestazioni occasionali (salvo che si tratti di compensi di importo inferiore a euro 25,82 corrisposti da enti non commerciali);
  • compensi corrisposti ad associati in partecipazione che apportano solo lavoro;
  • cessione di diritti d’autore da parte degli stessi autori o da parte di eredi o donatari;
  • diritti e opere dell’ingegno, ceduti da persone fisiche non imprenditori o professionisti che le hanno acquistate;
  • compensi a sportivi professionisti per prestazioni di lavoro autonomo

 

Ritenute locazioni brevi – versamento

Termine ultimo per il versamento delle ritenute operate sui pagamenti delle locazioni brevi avvenuti nel mese precedente

Lunedì 20 Gennaio

 

Imposta di bollo su E-fattura – versamento

Termine ultimo per il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse nel IV° trimestre 2019

Lunedì 27 Gennaio

 

Elenchi Intrastat acquisti – mensili

Termine ultimo per la presentazione elenchi Intrastat relativi al mese precedente

 

Elenchi Intrastat per cessioni di beni e servizi – trimestrali

Termine ultimo per la presentazione elenchi Intrastat relativi al trimestre precedente

 

Acconto IVA 2019 – ravvedimento breve

Termine ultimo per la regolarizzazione, tramite ravvedimento breve (1/10 del minimo), del versamento dell’importo dovuto a titolo di acconto Iva 2019 in data 27 dicembre 2019

Giovedì 30 Gennaio

 

Contratti di locazione – Registrazione e versamento imposta di registro

Termine ultimo per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione stipulati il 1° gennaio o rinnovati tacitamente a decorrere dal 1° gennaio.

 

Ravvedimento sprint omessi versamenti di imposte e ritenute

Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 16 gennaio 2020

Venerdì 31 Gennaio

 

Spese sanitarie – Comunicazione al Sistema TS

Termine ultimo per la trasmissione al Sistema TS dei dati delle spese sanitarie sostenute dalle persone fisiche nell’anno 2019 ai fini della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata 

 

Registrazione dei corrispettivi

Termine ultimo per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei corrispettivi del mese precedente (dicembre), da parte dei soggetti con volume d’affari superiore a euro 400.000 euro il cui obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi decorre dall’1.7.2019 non in possesso del registratore telematico.

Dicembre 2019

Lunedì 2 Dicembre

 

Definizione dei carichi pendenti – Rottamazione saldo e stralcio – Versamento prima o unica rata
Entro tale data il contribuente deve effettuare il versamento delle somme dovute (capitali ed interessi) in un’unica soluzione; oppure in un massimo di 5 rate e al 30 novembre in tal caso deve pagare il 35% .
In caso di pagamento rateale, le successive rate scadono:
– il 20% con scadenza il 31 marzo 2020;
– il 15% con scadenza il 31 luglio 2020;
– il 15% con scadenza il 31 marzo 2021;
– il 15% con scadenza il 31 marzo 2021.

 

Definizione delle liti pendenti – Pagamento terza rata
Scade il pagamento della terza rata. Si può rateizzare fino a 20 rate trimestrali se la somma dovuta supera 1000 euro.

 

Definizione dei carichi pendenti a seguito di ESCLUSIONE da Rottamazione saldo e stralcio – Versamento prima rata
Se il debitore aveva carichi inclusi nella Rottamazione bis ed è riuscito a versare entro il 7/12/2018 le rate in scadenza a luglio, settembre e ottobre 2018, occorre pagare ora la prima di 17 rate pari al 30%.
Se, invece, il debitore aveva carichi inclusi nella Rottamazione bis e non è riuscito a versare entro il 7/12/2018 le rate in scadenza a luglio, settembre e ottobre 2018, occorre pagare ora la prima di 9 rate pari al 30%.

 

Contratti di locazione – Registrazione e versamento imposta di registro
Termine ultimo per il versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione stipulati il 1° novembre o rinnovati tacitamente a decorrere dal 1° novembre.

 

Estromissione degli immobili strumentali dall’impresa individuale: versamento della prima rata (60%) dell’imposta sostitutiva
Termine ultimo per il versamento della prima rata (60%) dell’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi e dell’Irap. L’imposta sostitutiva è dovuta nella misura dell’8% della differenza tra il valore normale e il valore fiscalmente riconosciuto dell’immobile da estromettere. La seconda rata (40%) andrà versata entro il 16.6.2020.

 

Cedolare secca affitti – versamento 5° rata saldo 2018 e primo acconto 2019 per le PF NON titolari di partita IVA con maggiorazione dello 0,40%
L’acconto della cedolare secca può essere versata ratealmente e sugli importi rateizzati sono dovuti gli interessi, secondo le disposizioni previste per la rateazione dell’IRPEF.
In data odierna dev’essere versata la quarta rata oltre interessi pari allo 1,32%.
La legge di bilancio 2019 ha innalzato al 100% la misura dell’acconto della cedolare secca (rispetto all’attuale 95%), ma solo a decorrere dal 2021.

 

Cedolare secca affitti – versamento 6° rata saldo 2018 e primo acconto 2019 per le PF NON titolari di partita Iva
L’acconto della cedolare secca può essere versata ratealmente e sugli importi rateizzati sono dovuti gli interessi, secondo le disposizioni previste per la rateazione dell’IRPEF.
La legge di bilancio 2019 ha innalzato al 100% la misura dell’acconto della cedolare secca (rispetto all’attuale 95%), ma solo a decorrere dal 2021.

 

Modello Dichiarazione dei redditi PF non titolari di partita Iva con maggiorazione dello 0,40% – versamento 5° rata
Termine ultimo per il versamento della quinta rata delle imposte da Modello Redditi 2019.
Per i contribuenti soggetti agli Isa, i contribuenti minimi e forfetari il differimento al 30.9.2019, ad opera del D.L. 34/2019, conv. con modif. con L. 58/2019, del termine per i versamenti ha l’effetto, in caso di opzione per la rateizzazione di cui all’art. 20, D.Lgs. 241/1997, di ridurre a tre il numero delle rate, scadenti rispettivamente:

  • per i contribuenti titolari di partita Iva, il 30.9.2019, il 16.10.2019 e il 18.11.2019;
  • per i contribuenti non titolari di partita Iva, il 30.9.2019, il 31.10.2019 e il 2.12.2019.

 

Cedolare secca affitti – versamento 6° rata saldo 2018 e primo acconto 2019 per le PF NON titolari di partita Iva
L’acconto della cedolare secca può essere versata ratealmente e sugli importi rateizzati sono dovuti gli interessi, secondo le disposizioni previste per la rateazione dell’IRPEF.
La legge di bilancio 2019 ha innalzato al 100% la misura dell’acconto della cedolare secca (rispetto all’attuale 95%), ma solo a decorrere dal 2021.

 

Modello Redditi 2019 PF – Versamento
Termine ultimo per il versamento del secondo acconto 2019. Il versamento dev’essere eseguito in una sola soluzione. Deve essere versato l’acconto sulle imposte indicate sul Modello Redditi (cedolare secca, IVIE ed IVAFE incluse).
Per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli Isa e per i soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese, i versamenti in acconto di Irpef, imposta sul reddito delle società e Irap vanno effettuati in due rate del 50% ciascuna (fatto salvo quanto eventualmente già versato per l’esercizio in corso con la prima rata di acconto con ricalcolo dell’acconto dovuto in caso di versamento unico).

 

Presentazione Modello Redditi 2019 PF, SP, SC, ENC
Termine ultimo per l’invio del Modello Redditi 2019 con indicazione, per le dichiarazioni Irpef della destinazione dell’otto, del cinque e del 2 per mille.

 

Modello Irap 2019 SC, ENC, SP – versamento
Termine ultimo per il versamento del secondo acconto imposte 2019. Il versamento dev’essere eseguito in una sola soluzione.
Per i soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati approvati gli Isa e per i soggetti che partecipano a società, associazioni e imprese, i versamenti in acconto di Irpef, imposta sul reddito delle società e Irap vanno effettuati in due rate del 50% ciascuna (fatto salvo quanto eventualmente già versato per l’esercizio in corso con la prima rata di acconto con ricalcolo dell’acconto dovuto in caso di versamento unico).

 

Modello Redditi 2019 SC, ENC, SP – versamento
Termine ultimo per il versamento del secondo acconto imposte 2019. Il versamento dev’essere eseguito in una sola soluzione. Deve essere versato l’acconto sulle imposte indicate sul Modello Redditi.

 

Presentazione Modello Irap 2019
Termine ultimo per la presentazione della dichiarazione annuale IRAP per l’anno precedente.

 

Esterometro
Termine ultimo per l’invio della comunicazione relativa a ottobre 2019 dei dati delle fatture emesse e ricevute da parte dei soggetti Ue e Extra Ue (cd. esterometro).

 

Definizione dei carichi pendenti – Rottamazione Ter – Versamento prima o unica rata
Entro tale data il contribuente deve effettuare il pagamento del dovuto in un’unica soluzione o nel numero massimo di diciotto rate consecutive, la prima di importo pari al 10 per cento delle somme complessivamente dovute ai fini della definizione.

 

Comunicazione liquidazione periodiche Iva
Per i soggetti passivi Iva scade oggi il termine per la presentazione della comunicazione dei dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche Iva relative ai mesi di luglio, agosto, settembre 2019 (soggetti mensili) e al terzo trimestre 2019 (soggetti trimestrali).
Sono esonerati i soggetti non obbligati alla presentazione della dichiarazione annuale Iva o all’effettuazione delle liquidazioni periodiche (ad esempio, i soggetti che hanno registrato esclusivamente operazioni esenti, i contribuenti in regime forfetario).

 

Registrazione dei corrispettivi
Termine ultimo per l’invio telematico all’Agenzia delle Entrate dei corrispettivi del mese precedente (ottobre), da parte dei soggetti con volume d’affari superiore a euro 400.000 euro il cui obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi decorre dall’1.7.2019 non in possesso del registratore telematico.

Domenica 15 Dicembre

 

 

Fatturazione differita (formato elettronico)

 

Termine ultimo per l’emissione e la registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese precedente e risultanti da documenti di accompagnamento. La registrazione deve avvenire con riferimento al mese di effettuazione.

Lunedì 16 Dicembre

Ravvedimento sprint omessi versamenti di imposte e ritenute
Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 2 dicembre 2019

 

Saldo IMU e Saldo TASI 2019
Termine ultimo per il saldo IMU e Tasi 2019

 

Iva mensile – versamento
Termine ultimo per liquidazione e versamento dell’IVA relativa al mese precedente

 

Ritenute locazioni brevi – versamento

Termine ultimo per il versamento delle ritenute operate sui pagamenti delle locazioni brevi avvenuti nel mese precedente

 

Ritenute su redditi di lavoro autonomo, abituale, occasionale, diritti d’autore e simili
Termine ultimo per il versamento delle ritenute sugli importi pagati nel mese solare precedente relativi a:

  • compensi di qualsiasi natura per prestazioni di lavoro autonomo abituale;
  • compensi per prestazioni occasionali (salvo che si tratti di compensi di importo inferiore a euro 25,82 corrisposti da enti non commerciali);
  • compensi corrisposti ad associati in partecipazione che apportano solo lavoro;
  • compensi a sportivi professionisti per prestazioni di lavoro autonomo

 

Nomina dell’organo di controllo o del revisore nelle S.r.l.
Con l’entrata in vigore del D.Lgs. 14/2019 e del D.L. 32/2019 è stato modificato l’art. 2477, co. 2, lett. c), c.c., secondo cui le società a responsabilità limitata e le società cooperative (costituite in forma di S.r.l.) devono procedere alla nomina obbligatoria dell’organo di controllo o del revisore al superamento, per due esercizi consecutivi, di almeno uno dei seguenti limiti:

  • totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 4 milioni di euro;
  • ricavi delle vendite e delle prestazioni: 4 milioni di euro;
  • dipendenti occupati in media durante l’esercizio: 20 unità.

Per le S.r.l. e le cooperative, già costituite al 16.3.2019, che hanno superato il limiti suddetti negli esercizi 2017 e 2018, scade oggi il termine per la nomina dell’organo di controllo o del revisore e per uniformare l’atto costitutivo e lo statuto in caso di presenza di disposizioni sui controlli non conformi alle nuove norme.

Mercoledì 18 Dicembre

Ravvedimento breve omessi versamenti di imposte e ritenute
Ultimo giorno utile per la regolarizzazione, mediante ravvedimento, dei versamenti di imposte e ritenute non effettuati (o effettuati in misura insufficiente) entro il 18 novembre 2019

Venerdì 27 Dicembre

Elenchi Intrastat acquisti – mensili
Termine ultimo per la presentazione elenchi Intrastat relativi al mese precedente

 

Versamento acconto IVA 2019
Termine ultimo per il versamento dell’acconto Iva

Scadenze Ambiente e Sicurezza Anno 2019

Gennaio 2019

Mercoledì 1 Gennaio

COMMERCIALIZZAZIONE BORSE DI PLASTICA ULTRALEGGERE – INCREMENTO PROGRESSIVO DELLA PERCENTUALE DI MATERIA PRIMA RINNOVABILE

Da questa data le borse di plastica ultraleggere (con spessore delle singole pareti fino a 15 micron) per essere commercializzate, oltre che essere biodegradabili e compostabili, secondo la norma UNI EN 13432:2002, dovranno avere un contenuto minimo di materia prima rinnovabile non inferiore al 50%. Progressivamente la percentuale aumenterà: almeno il 60% dal 1/1/2021. Le percentuali sono determinate in base a standard UNI CEN/TS 16640 da organismi

Venerdì 10 Gennaio

Conoe

Le imprese obbligate all’adesione al Conoe che optano per l’invio della dichiarazione mensile devono inviare i dati per il calcolo del contributo mensile entro il giorno 10 del mese successivo.

Le imprese obbligate all’adesione al Conae che hanno obbligo trimestrale dovranno comunicare i dati trimestrali relativi al contributo per il trimestre ottobre/dicembre 2019

Lunedì 20 Gennaio

Conoe

  • Dichiarazione annuale del 2019 moduli 6.1/6.2/6.10
  • Dichiarazione trimestrale del 4° trimestre 2019 moduli 6.1/6.2/6.10
  • Dichiarazione mensile di dicembre 2019 moduli 6.1/6.2/6.10
  • Dichiarazione annulae del 2018 moduli 6.20

Venerdì 31 Gennaio

CONTRIBUTO ANNUALE RADIOCOMANDI 

Scadenza del pagamento dei contributi annuali per l’uso di radiocomandi installati su gru, argani e paranchi soggetti ad autorizzazione generale. 

Dicembre 2019

Martedì 3 Dicembre

Termine deroghe per produzione e immissione sul mercato di HCFC

Fino al 31/12/2019, come previsto dal Regolamento CE n. 1005/2009 in deroga al divieto, gli idroclorofluorocarburi (HCFC)potranno essere immessi sul mercato per essere riconfezionati e successivamente esportati.

Dopo questa data la loro produzione cesserà completamente. 

Martedì 3 Dicembre

Conoe: dichiarazione mensile 

Le imprese obbligate all’adesione al Conoe che optano per l’invio della dichiarazione mensile devono inviare i dati per il calcolo del contributo mensile entro il giorno 10 del mese successivo.

Venerdì 20 Dicembre

CONAI – DICHIARAZIONE PERIODICA MENSILE 

Termine entro il quale:

  • i produttori di imballaggi (mod. 6.1)
  • gli importatori di imballaggi (mod. 6.2)
  • i soggetti che hanno adottato la compensazione per import/export di imballaggi (mod. 6.10), devono presentare al Conai la denuncia mensile con la quale viene definita l’entità del contributo ambientale, che dovrà essere versato previo ricevimento delle relative fatture da parte di Conai. 

La Dichiarazione va presentata con cadenza mensile se nell’anno precedente il contributo ambientale complessivo dovuto per singolo materiale è superiore a 31.000,00 euro.

Martedì 31 Dicembre

 Attività estrattive: gestione dei rifiuti da cave e giacimenti

Annualmente, il titolare dell’attività estrattiva deve attestare all’autorità competente che i cumuli, le dighe, i bacini di decantazione e le strutture di deposito dei rifiuti di estrazione sono progettati, utilizzati e mantenuti in efficienza in modo sicuro e che sono stati implementati una politica di prevenzione degli incidenti ed un sistema di gestione della sicurezza tali da garantire che i rischi per la salute umana e l’ambiente siano stati eliminati o comunque ridotti al minimo e controllati mediante monitoraggi costanti.

Martedì 31 Dicembre

DISTRIBUTORI, SISTEMI DI RECUPERO COV.

Entro tale data i distributori di carburante esistenti, cioè già costruiti o la cui costruzione ed il cui esercizio sono autorizzati prima del 1° gennaio 2012, dovranno adeguare, i sistemi di recupero COV, alle prestazioni e ai controlli di fase II, solamente se la media della quantità di benzina scaricata nei tre anni  civili successivi alla messa in esercizio dell’impianto supera, diversamente dal valore stimato, i 3.000m3/anno.

Inoltre entro questa data gli impianti di distribuzione di benzina esistenti, cioè già costruiti  o la cui costruzione ed il cui esercizio sono autorizzati prima del 1° gennaio 2012:
– con flusso superiore a 500 m3/anno;
– con flusso superiore a 100 m3/anno se situati in edifici utilizzati in modo permanente come luoghi di residenza o di lavoro.
Devono rispettare i requisiti di efficienza e gli obblighi di controllo previsti dall’allegato VIII parte V D.Lgs. 152/06 per i sistemi di recupero diversi da quelli di fase II.

Martedì 31 Dicembre

Integrazione e formazione per l’utilizzo di macchine agricole

Per l’utilizzo dei soli trattori agricoli e forestali utilizzati da lavoratori del settore agricolo o forestale, i corsi previsti al punto 9.1 dell’Accordo Stato – Regioni del 22/02/2012 riguardante la formazione per l’utilizzo di particolare attrezzature ed esimenti la formazione, saranno riconosciuti se effettuati prima del 31/12/2017. Inoltre, i corsi b e c del suddetto punto 9.1 dell’Accordo dovranno essere integrati entro il 31/12/2019 con il corso di aggiornamento previsto dal punto 6 dell’Accordo. Si tratta dei corsi già effettuati composti di modulo teorico, modulo pratico e verifica finale dell’apprendimento di durata inferiore all’Accordo 2012 e quelli di qualsiasi durata senza verifica finale di apprendimento.

Inoltre entro questa data dovranno effettuare la formazione i lavoratori sopra descritti che al 31/12/2017 sono stati incaricati dell’utilizzo di trattori agricoli e forestali.

scadenze-paghe-fiscali-ambiente-e-sicurezza-cna-varese