Il quadro normativo di impianti a biomassa legnosa e pellet

Il quadro normativo di impianti a biomassa legnosa e pellet

Il quadro normativo di impianti a biomassa legnosa e pellet

In regione Lombardia la normativa vigente è la Delibera di Giunta Regionale n. 5360/2021 del 11/10/2021, che detta disposizioni in merito alla gestione degli impianti costituiti da generatori a biomassa legnosa e pellet.

La nuova DGR riprende e fornisce maggiori dettagli rispetto all’Accordo di Bacino Padano adottato con la DGR 7095/2017.

Gli aspetti principali trattati dalla nuova DGR 5360 che abbiamo trattato nel webinar del 03/11/2021:

  • requisiti di installazione ed esercizio, deroghe e esclusioni dall’obbligo di disattivazione;
  • le operazioni di manutenzione e la pulizia della canna fumaria;
  • la gestione delle informazioni in CURIT;
  • la responsabilità degli impianti.

La normativa tecnica sull’installazione delle stufe a pellet

La norma tecnica di installazione di impianti a biomassa è la UNI 10683:2012: Generatori di calore alimentati a legna o altri biocombustibili solidi – Verifica, installazione, controllo e manutenzione che definisce i requisiti di verifica, installazione, controllo e manutenzione di impianti destinati al riscaldamento ambiente e/o alla produzione di acqua calda sanitaria e/o alla cottura dei cibi, con apparecchi sia a tiraggio naturale lato fumi che a tiraggio forzato, di potenza termica nominale <35 kW alimentati con biocombustibili solidi di cui alle norme della serie UNI EN 14961.

La norma si applica sia agli impianti con apparecchi alimentati manualmente sia a quelli con apparecchi a caricamento automatico, installati in locali e relative pertinenze.

Quando va registrato il rapporto di controllo al CURIT

Per gli impianti fino a 10 kW di potenza al focolare ogni 4 anni, tra 10 e 15 kW ogni 2 anni, ogni anno per quelli di potenza superiore ai 15 kw.

Il Rapporto di controllo deve essere redatto e registrato al CURIT indipendentemente dalla possibilità di essere mantenuti in esercizio in base alle disposizioni vigenti.

Gli impianti termici in esercizio che al 11/10/2021 non sono mai stati oggetto di controllo da parte di un operatore abilitato devono essere sottoposti al controllo e all’eventuale manutenzione entro il 31.7.2023 indipendentemente dalla conformità degli impianti stessi alle disposizioni vigenti.

Il responsabile dell’impianto termico che non provvede a far eseguire il suddetto controllo entro la scadenza di cui sopra è soggetto a sanzione.

Cosa fa il CAIT CNA Varese

Il CAIT, previo incarico degli operatori del settore, inserisce i rapporti tecnico tipo 1b sul CURIT , fornisce le targhe impianto, svolge attività di consulenza e formazione finalizzata all’inserimento dei documenti su Curit.

Scopri il servizio CAIT.

Il webinar sulla nuova normativa della Biomassa

Il 3 novembre si è svolto il webinar “Disposizioni per l’installazione, l’esercizio, la manutenzione, il controllo e l’ispezione degli impianti termici alimentati da biomassa legnosa.”

Webinar tenuto da Gualtiero Fiorina, il nostro responsabile del settore Impiantisti, sulla nuova disposizione di Regione Lombardia.

About the Author /

gfiorina@cnavarese.it

Lascia un commento