Come funziona la lotteria degli scontrini

Lotteria degli scontrini

Come funziona la lotteria degli scontrini

La cd lotteria degli scontrini è stata introdotta dalla legge di bilancio per il 2017, n. 232 del 2016 e rappresenta uno degli interventi volti a combattere il fenomeno dell’evasione fiscale. Nel post ti spiegheremo come funziona.

A seguito delle modifiche introdotte dal “Decreto Rilancio” del 19 maggio 2020, l’avvio è stato posticipato al 1° gennaio 2021.

 

 

Chi può usufruirne

La lotteria degli scontrini è indirizzata alle persone fisiche, maggiorenni e residenti nel territorio dello Stato che effettuano acquisti di beni ovvero servizi al di fuori dell’esercizio dell’attività d’impresa, arte o professione presso esercenti interessati dalla trasmissione telematica dei corrispettivi.

La partecipazione all’estrazione a premi è prevista anche in caso di acquisto di beni o servizi documentato attraverso fattura, anziché documento commerciale, a condizione che la fattura venga trasmessa telematicamente all’Agenzia delle entrate.

Come ottenere il codice lotteria

Per partecipare alla lotteria degli scontrini, ciascun consumatore dovrà dotarsi di un proprio “codice lotteria” da comunicare all’esercente al momento dell’acquisto, manifestando così la propria intenzione a partecipare all’estrazione.
Per ottenere il codice lotteria occorre accedere all’area pubblica del Portale Lotteria, messo a disposizione dell’agenzia delle dogane e dei monopoli a partire dal 9 marzo 2020.

Non serve alcuna registrazione: basta digitare il proprio codice fiscale sul Portale e il servizio online produce un codice alfanumerico (anche in formato barcode). Una volta ottenuto, è sufficiente stampare il proprio codice lotteria o salvarlo sul proprio dispositivo mobile.

Nel caso in cui si smarrisce il codice, basta accedere nuovamente al Portale, inserire il codice fiscale e visualizzare un nuovo codice lotteria.

Nel Portale Lotteria, oltre all’area pubblica, è presente anche l’area riservata, accessibile tramite Spid, credenziali Fisconline e Entratel, che consente di consultare il proprio profilo, controllare il numero di biglietti virtuali della lotteria associati al singolo scontrino commerciale ricevuto e verificare le vincite.

Partecipano anche i negozianti?

È stata inoltre introdotta la possibilità a favore dei contribuenti che decidono di utilizzare strumenti di pagamento tracciati, di partecipare a delle estrazioni aggiuntive rispetto a quelle ordinarie. A queste ultime partecipano non solo i consumatori ma anche gli esercenti.

Gli adeguamenti per il registratore di cassa

L’Agenzia delle entrate, con proprio provvedimento, ha definito le specifiche tecniche necessarie affinché i registratori telematici possano trasmettere i dati dei corrispettivi validi per la partecipazione alla lotteria degli scontrini.

In particolare, il registratore telematico dovrà acquisire il codice lotteria comunicato dal consumatore, anche attraverso la lettura ottica.

L’esercente, durante l’arco della giornata e al momento della chiusura giornaliera, dovrà trasmettere all’Amministrazione finanziaria i dati dei documenti commerciali che partecipano all’estrazione a premi.

Pertanto il rivenditore, oltre a comunicare i dati identificativi del registratore telematico, trasmetterà:

  • La denominazione del cedente ovvero prestatore;
  • L’ identificativo completo del documento trasmesso;
  • L’identificativo del punto cassa in caso di server RT;
  • La data e l’ora del documento;
  • L’importo del corrispettivo, distinguendo la somma pagata in contanti da quella pagata con strumenti elettronici, nonché l’ammontare del corrispettivo non pagato;
  • Il codice lotteria del cliente.

Le estrazioni

La lotteria degli scontrini prevede estrazioni mensili (ogni secondo giovedì del mese) e annuali (settimanali, sempre il giovedì, a partire dal 2021). La prima estrazione mensile avverrà venerdì 7 agosto e riguarderà tutti i corrispettivi trasmessi e registrati al Sistema lotteria dal 1° al 31 luglio 2020.

Ogni contribuente può partecipare con uno scontrino a un’estrazione settimanale, a una mensile e a una annuale.

I premi della lotteria degli scontrini

Per le estrazioni ordinarie sono previsti:

  • Un premio da 1.000.000 di euro per il vincitore dell’estrazione annuale
  • 3 premi da 30.000 euro per ciascuno dei vincitori delle estrazioni mensili
  • 7 premi a partire da 5.000 euro per i vincitori delle estrazioni settimanali a partire dal 2021.

Per l’estrazione aggiuntiva “zero contanti”, ossia riservata a chi effettua acquisti con bancomat, carta di credito, carta di debito, i premi sono:

2 premi per l’estrazione annuale

  • Un premio da 5 milioni per il consumatore
  • Un premio da 1 milione per l’esercente

20 premi per le estrazioni mensili

  • 10 premi di 100.000 euro ciascuno per i consumatori
  • 10 premi di 20.000 euro ciascuno per gli esercenti

30 premi per le estrazioni settimanali (dal 2021)

  • 15 premi di 25.000 euro ciascuno per i consumatori
  • 15 premi di 5.000 euro ciascuno per gli esercenti

I premi oggetto della lotteria degli scontrini non saranno assoggettati ad alcun prelievo erariale e non concorreranno a formare reddito imponibile per il soggetto che li percepisce.

I fortunati vincitori saranno informati immediatamente tramite sms o e-mail ma anche tramite una PEC o una raccomandata con ricevuta di ritorno.
Il negoziante che risulta vincitore della lotteria zero contanti riceve una comunicazione dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli che lo individua in base al numero di partita iva.

La vincita viene pagata dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli esclusivamente mediante bonifico bancario o, per i soggetti sforniti di conto bancario, con assegno circolare non trasferibile.

Informazioni sulla lotteria degli scontrini

I nostri uffici territoriali di Consulenza Fiscale e Societaria sono a tua disposizione per informazioni e chiarimenti.

About the Author /

cna@cnavarese.it

Lascia un commento

come-funziona-la-lotteria-degli-scontrini-cna-varese