Credito d’imposta 2021 per sanificazione e acquisto DPI

Credito d'imposta 2021 sanificazione e DPI

Credito d’imposta 2021 per sanificazione e acquisto DPI

Per favorire la riapertura delle attività viene riconosciuto per i mesi di Giugno, Luglio ed Agosto 2021 un credito d’imposta del 30% delle spese sostenute per sanificazione e acquisto DPI, fino a un massimo di 60.000 euro per ciascun beneficiario.

Quali imprese possono accedere a credito

Possono accede al credito sanificazione e dpi 2021:

  • le imprese,
  • gli esercenti arte e professione,
  • gli enti non commerciali (compresi gli enti del Terzo del settore e gli enti religiosi civilmente riconosciuti)
  • le strutture ricettive extra-alberghiere a carattere non imprenditoriale (a condizione che possiedano il codice identificativo)

Spese agevolabili

Sono agevolabili le spese per:

  • sanificare gli ambienti nei quali è esercitata l’attività lavorativa e istituzionale e gli strumenti utilizzati in tali ambiti;
  • acquistare dispositivi di protezione individuale, quali mascherine (chirurgiche, facciali filtranti FFP2 o FFP3), guanti, visiere e occhiali protettivi, tute di protezione e calzari, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea;
  • acquistare prodotti detergenti e disinfettanti;
  • somministrare tamponi a coloro che prestano la propria opera nell’ambito delle attività lavorative e istituzionali;
  • acquistare dispositivi di sicurezza diversi da quelli della lettera c), quali termometri, termoscanner, tappeti e vaschette decontaminanti e igienizzanti, che siano conformi ai requisiti essenziali di sicurezza previsti dalla normativa europea, ivi incluse le eventuali spese di installazione;
  • acquistare dispositivi atti a garantire la distanza di sicurezza interpersonale, quali barriere e pannelli protettivi, ivi incluse le eventuali spese di installazione.

Come e quando richiedere il contributo

La richiesta del credito d’imposta avviene mediante invio di una Comunicazione.

La Comunicazione è inviata esclusivamente con modalità telematiche, direttamente dal contribuente oppure avvalendosi di un intermediario, dal 4 Ottobre al 4 Novembre 2021, mediante:

  • il servizio web disponibile nell’area riservata del sito internet dell’Agenzia delle entrate;
  • i canali telematici dell’Agenzia delle entrate.

Misura del credito d’imposta

Il Tax credit sanificazione, per ciascun beneficiario, ammonta al 30% delle spese complessive risultanti dalla Comunicazione validamente presentata e non può eccedere il limite di 60.000 euro.

Si resta in attesa del Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che renda nota la percentuale da applicare al credito di imposta per conoscere l’effettiva entità del beneficio.

Modalità di fruizione

Il credito d’imposta può essere utilizzato:

  • nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta di sostenimento della spesa;
  • in compensazione, con modello F24.

Aspetti fiscali

Il Tax credit sanificazione non è soggetto a imposizione IRPEF/IRES-IRAP e non rileva ai fini del rapporto di deducibilità degli interessi passivi, né degli oneri diversi di gestione.

Non concorre, inoltre, a formare il limite di compensazione dei crediti da quadro RU, né il limite generale alle compensazioni.

Informazioni su credito sanificazione e DPI 2021

I nostri uffici territoriali di Consulenza Fiscale e Societaria sono a tua disposizione per informazioni e chiarimenti.

About the Author /

sbernasconi@cnavarese.it

Lascia un commento

credito-d-039-imposta-2021-per-sanificazione-e-acquisto-dpi-cna-varese