Come fare una lettera di licenziamento efficace

Come fare una lettera di licenziamento efficace

Come fare una lettera di licenziamento efficace

Il licenziamento è la modalità di risoluzione del rapporto di lavoro subordinato che si attua mediante recesso unilaterale del datore di lavoro con una lettera.

 

 

Le tipologie di licenziamento

Al di fuori delle ipotesi di libera recedibilità (ad esempio in costanza del periodo di prova, nel lavoro domestico, al termine del periodo di apprendistato) l’atto di licenziamento deve trovare fondamento in un giustificato motivo che può derivare da ragioni inerenti l’attività produttiva o l’organizzazione del lavoro (cd licenziamento per giustificato motivo oggettivo) o dalla condotta del lavoratore (cd licenziamento per giusta causa o per giustificato motivo soggettivo).

Le necessarie valutazioni preliminari

Il datore di lavoro ha sempre l’onere di provare l’esistenza del motivo sul quale si basa il recesso.

Pena l’inefficacia dell’atto il licenziamento deve essere comunicato per iscritto e la comunicazione deve contenere la specificazione dei motivi che lo hanno determinato (legge 604/66).

Nel caso di licenziamento di natura disciplinare (giusta causa o giustificato motivo soggettivo) il datore di lavoro prima di comunicare il licenziamento dovrà attenersi al complesso iter procedurale previsto dalla normativa.

Nel caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo il datore di lavoro dovrà specificare le motivazioni attinenti la sfera organizzativa, produttiva o inerente il lavoratore ma prescindendo da sue mancanze (quali il caso del superamento del periodo di comporto, dell’impossibilità sopravvenuta della prestazione, ecc).

Anche nel caso di licenziamento per giustificato motivo oggettivo è necessario prestare attenzione alla procedura che può differire in base al numero di lavoratori impiegati presso il datore di lavoro e in base al numero di lavoratori interessati dal licenziamento.

La lettera di licenziamento

Atto fondamentale del licenziamento è la sua comunicazione al lavoratore attraverso una lettera.

La lettera di licenziamento produce effetto dal momento in cui perviene a conoscenza del destinatario.

Le comunicazioni sono pertanto normalmente consegnate a mano al lavoratore o inviate per raccomandata al suo indirizzo.

Gli elementi essenziali che la lettera dovrà contenere sono:

  • Dati dell’azienda
  • Nome e indirizzo del dipendente
  • Motivo a base del recesso
  • Periodo di preavviso (nel caso la tipologia di licenziamento lo preveda)
  • Firma del datore di lavoro
  • Firma del lavoratore per ricevuta (nel caso di consegna a mano)

Esempio di lettera di licenziamento

Scarica una lettera di licenziamento efficace.

Informazioni

Ufficio di coordinamento Consulenza del lavoro CNA Varese.

0332 285 289

rbernasconi@cnavarese.it

 

Leggi anche:

Licenziamento con giusta causa: a chi si applica

Licenziamenti per causa covid: il punto della situazione

About the Author /

rbernasconi@cnavarese.it

Lascia un commento

come-fare-una-lettera-di-licenziamento-efficace-cna-varese