dichiarazione iva 2017

Dichiarazione annuale IVA 2017

Cosa cambia

A partire da quest’anno, la dichiarazione annuale IVA 2017 (anno 2016) va trasmessa in forma autonoma ed entro il 28 febbraio 2017.

Dal 2018 in poi, la dichiarazione IVA 2018 (anno 2017) andrà presentata per via telematica dal 1° febbraio al 30 aprile dell’anno successivo a quello delle operazioni.

Cambio radicale dell’IVA nel 2017. Da quest’anno, infatti, debutta la trasmissione telematica delle fatture emesse e di quelle d’acquisto registrate, oltre alla novità relativa al Modello Unico: la dichiarazione Iva non sarà più inserita al suo interno, e, di conseguenza, non potrà più farsi a settembre, bensì a febbraio.

Anche la scadenza della dichiarazione annuale Iva cambia dal 2018: il termine, infatti, sarà spostato dal 1° febbraio al 30 aprile. Ma vediamo con ordine le modifiche apportate dal Decreto Fiscale 193/2016 alla disciplina Iva.

Liquidazione Iva 2017 invio telematico: quali sono i nuovi adempimenti?

Tutte le liquidazioni periodiche Iva, anche se a credito, saranno trasmesse telematicamente ed entro gli stessi termini trimestrali delle comunicazioni di fatture vendita e acquisto.

Nel caso delle liquidazioni, il termine sarà quindi sempre l’ultimo giorno del secondo mese successivo a ciascun trimestre, tranne che per il secondo (per cui è salvo il 16 settembre). Nessuna proroga, quindi, nemmeno per il solo 2017 relativamente al primo.

soggetti esonerati da tale onere sono solo quelli che non devono nemmeno la dichiarazione annuale Iva: ad esempio, i professionisti che effettuino esclusivamente operazioni esenti, senza che nessuna di queste sia stata registrata ai fini del reverse charge.

Lascia un commento

dichiarazione-annuale-iva-2017-ecco-cosa-devi-sapere-cna-varese