Decreto Pasqua 2021: le misure dal 15 marzo al 6 aprile

Decreto Legge Pasqua 2021

Decreto Pasqua 2021: le misure dal 15 marzo al 6 aprile

Ieri 12 marzo 2021 il governo ha emanato un nuovo Decreto Legge per contenere l’aumento dei contagi con misure che saranno in vigore dal 15 marzo al 6 aprile 2021, comprenderà quindi anche le festività delle Pasqua.

In Lombardia da lunedì 15 marzo 2021 entreranno in vigore le misure previste per la zona rossa.

Ecco di seguito le novità rispetto al DPMC del 2 marzo 2021, che resta comunque in vigore:

 

Nuove regole per la zona rossa

Durante tutta la durata del nuovo DL (fino al 6 aprile 2021) le Regioni che avranno un numero settimanale di casi superiore a 250 ogni 100mila abitanti passeranno automaticamente in zona rossa.

L’eliminazione delle zone gialle

Anche nelle Regioni in zona gialla si applicano le misure stabilite dai provvedimenti per la zona arancione.

La zona rossa

Per quanto riguarda la zona rossa, rispetto al DPCM del 2 marzo 2021.

L’unico cambiamento riguarda le Toelettature: dal 27 marzo (con Ordinanza di Regione Lombardia) le toelettature potranno rimanere aperte anche in zona rossa.

Visite ad amici e parenti

Resta confermata la possibilità in zona arancione di far visita a casa di amici e parenti che abitano nello stesso comune, dalle 5 alle 22, massimo in due persone oltre ai minori di 14 anni dal 15 marzo al 2 aprile 2021 e il 6 aprile.

Lo spostamento resta non consentito nei territori nei quali si applicano le misure stabilite per la zona rossa.

Scarica l’autocertificazione.

Pasqua 2021: cosa dice il decreto

Per le festività pasquali, dal 3 al 5 aprile, le misure previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale.

È consentito lo spostamento all’interno della propria Regione verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno, tra le ore 5 e le ore 22, e nei limiti di due persone oltre a quelle già conviventi e oltre ai minori di 14 anni, alle persone disabili o non autosufficienti conviventi.

Bonus baby sitter

Nei casi di sospensione delle attività scolastiche o di infezione o quarantena dei figli saranno previste delle misure eccezionali per autonomi e privati.

È previsto un bonus baby sitter, fino a 100 € euro alla settimana, per:

  • lavoratori autonomi
  • operatori sanitari
  • forze dell’ordine

Saranno concessi congedi parentali, retribuiti al 50%, e retroattivi al 1 gennaio 2021 per i dipendenti con figli sotto i 14 anni.

Dai 14 ai 16 anni saranno fruibili dei congedi senza retribuzione.

In alternativa si prevede, per chi ha figli under 16, il diritto allo smartworking.

Attività Essenziali

Le attività essenziali, aggiornate al DPCM del 2 marzo, le trovi nell’articolo dedicato.

Informazioni sul DPCM del 2 marzo

I nostri uffici territoriali sono a tua disposizione per informazioni e chiarimenti.

 

Per Approfondire

Tutti gli articoli sulla Fase 2

About the Author /

cna@cnavarese.it

Lascia un commento

decreto-pasqua-2021-le-misure-dal-15-marzo-al-6-aprile-cna-varese