inail

Bando ISO 2017

Incentivi alle imprese per investimenti in materia di sicurezza nei luoghi lavoro

 

La presente per ricordare che dal 19 Aprile 2018 sarà possibile l’inserimento delle domande sul Bando ISI 2017.

 

Come già comunicato l’INAIL finanzia in conto capitale le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

 

I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura.

Sono finanziabili le seguenti tipologie di progetto:

  • Progetti di investimento (es. acquisto e installazione di macchine e impianti per la riduzione di rischi chimici, biologici, infortunistici, etc.)
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (es: BS OHSAS 18001:07)
  • Progetti per la riduzione del rischio da movimentazione manuale dei carichi
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (rimozione con successivo trasporto e smaltimento, anche previo trattamento in impianto autorizzato, in discarica autorizzata)
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività. (Legno e Ceramica) (es acquisto di macchine e sistemi nuovi sistemi di aspirazione, macchine cnc, etc.)
  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria agricola (es. acquisto di trattori o macchine agricole o forestali)

 

Quando

Il contributo, pari al 65% dell’investimento, fino a un massimo di 130.000 euro (50.000 euro per i progetti di cui ai punti 3 e 5; 60.000 euro per i progetti di cui al punto 6), viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito.

Parametri di ammissibilità:

  • Non sarà consentito il finanziamento di più di un Piano alla stessa azienda;
  • Non aver ottenuto, a seguito della verifica amministrativa e tecnica della documentazione a conferma della domanda online, il provvedimento di ammissione al finanziamento per uno degli Avvisi pubblici ISI Inail 2014, 2015, 2016

 

Chi

Per i progetti di:

  • Progetti di investimento (1.)
  • Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale (2.)
  • Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto (4.)

 

i soggetti destinatari dei finanziamenti sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura.

 

Per i progetti di:

  • Progetti per la riduzione del rischio di movimentazione manuale dei carichi (3.)

 

i soggetti destinatari dei finanziamenti, oltre alle le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura, anche i seguenti enti del terzo settore:

  • organizzazioni di volontariato (ODV);
  • associazioni di promozioni sociali (APS);
  • enti del terzo settore di natura non commerciale già Onlus;
  • cooperative sociali e consorzi costituiti interamente da cooperative sociali;
  • imprese sociali di cui al d.lgs. n.112/2017.

 

Per i progetti di:

  • Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività. (5.)

i soggetti destinatari dei finanziamenti sono le micro e piccole imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura, che svolgono attività classificate con uno dei seguenti codici ATECO 2007: Legno (C16) e Materiali Ceramici (C23.2, C23.3, C23.4).

  • Progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione primaria agricola. (6.)

i soggetti destinatari dei finanziamenti sono esclusivamente le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, iscritte nella sezione speciale (Imprenditori agricoli, Coltivatori diretti, Imprese agricole) del Registro delle Imprese o all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo

 

Quando

  • A partire dal 19 Aprile 2018 e fino al 31 Maggio 2018 sarà possibile l’inserimento delle domande, verificare il raggiungimento della soglia di ammissibilità, salvare la domanda e registrare la domanda;
  • Dal 7 Giugno 2018, le imprese che avranno raggiunto o superato la soglia di ammissibilità prevista, salvata e registrata la domanda, potranno scaricare il codice identificativo della domanda, necessario per l’invio della medesima il giorno del Click Day;
  • Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande (Click Day), saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 7 giugno 2018.
    Gli elenchi in ordine cronologico di tutte domande inoltrate saranno pubblicati sul sito Inail, con evidenza di quelle collocatesi in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento. Tale pubblicazione, che avverrà entro quattordici giorni dal giorno della fase di invio, costituisce, a tutti gli effetti, formale comunicazione degli esiti.

 

Ai soggetti destinatari, la cui domanda negli elenchi provvisori è collocata in posizione utile per l’ammissibilità al finanziamento, che non avranno provveduto ad inviare il modulo di domanda e la documentazione a suo completamento entro la scadenza dei 30 giorni, verrà inviata formale comunicazione della decadenza della propria domanda on line.

 

Le risorse economiche che si rendono disponibili a seguito della suddetta decadenza saranno destinate, sempre nel rispetto dell’ordine cronologico e fino alla capienza della dotazione finanziaria resasi disponibile, ai soggetti destinatari non ammessi per carenza di fondi.

 

Entro 40 giorni dalla pubblicazione degli elenchi provvisori sul sito www.inail.it verranno pubblicati gli elenchi definitivi in ordine cronologico di tutte le domande inoltrate con evidenza di quelle:

  • collocate in posizione utile ai fini del finanziamento;
  • decadute per mancato invio del modulo di domanda (Modulo A) e della documentazione a suo completamento;
  • subentrate, in posizione utile ai fini del finanziamento;
  • risultate definitivamente non ammissibili per carenza di fondi.

 

Scarica l’Avviso Pubblico della Lombardia

 

L’ufficio Ambiente Sicurezza Qualità è disponibile a seguirvi per il disbrigo della pratica,e per ulteriori chiarimenti tel. 0332/285053

Lascia un commento

incentivi-alle-imprese-in-materia-di-sicurezza-cna-varese