Come evitare la diffusione del “Coronavirus – covid 19/sarscov2”. Linee guida per le aziende.

evitare diffusione coronavirus

Come evitare la diffusione del “Coronavirus – covid 19/sarscov2”. Linee guida per le aziende.

Il Ministero della Salute ha pubblicato la Circolare n. 3190/2020, per evitare la diffusione del Coronavirus, destinata agli operatori che per ragioni lavorative vengano a contatto con il pubblico, ma che fornisce indicazioni operative utili per tutti.

Il Ministero ribadisce che, ai sensi della normativa vigente D.Lgs. 81/2008, la responsabilità di tutelare i lavoratori dal “rischio biologico”, a cui espone il Coronavirus, è in capo al datore di lavoro, con la collaborazione del medico competente.

 

 

Le azioni da intraprendere per evitare la diffusione del Coronavirus

  • Comunicare ai propri dipendenti le indicazioni del Ministero della Salute e Regione Lombardia
  • Affiggere in ogni area lavorativa il decalogo del Ministero della salute
  • Affiggere nei bagni le indicazioni per lavarsi le mani in maniera efficace
  • Se la vostra azienda ha avuto rapporti con aziende o persone provenienti dai focolai noti di corona virus, contattate vostro medico del lavoro e il vostro Rspp, se diverso dal datore di lavoro (Rspp esterno), per elaborare una specifica valutazione dei rischi e concordare le misure di prevenzione da adottare
  • Se lavorate con il pubblico e tra i vostri dipendenti sono presenti persone immunodepresse o con patologie che possono aver indebolito il sistema immunitario, comunicate con il vostro medico del lavoro e con Rspp, se diverso dal datore di lavoro (Rspp esterno), per le misure di prevenzione da adottare
  • In base al tipo di lavoro e al rischio correlato mette a disposizione dpi adatti per lavoratori e clienti
  • Predisporre misure di prevenzione sulla base delle specifiche attività
  • Seguire gli aggiornamenti, giorno per giorno, del Ministero della Salute e della Regione Lombardia

La trasmissione del virus covid19-sars-cov-2

Il Coronavirus si trasmette da una persona infetta a un’altra soprattutto attraverso:

  • Saliva, tossendo e starnutendo
  • Contatti diretti personali
  • Mani, ad esempio toccando con le mani contaminate bocca, naso o occhi

Sulla base dei dati disponibili, l’OMS ribadisce che il contatto con i casi sintomatici (persone che hanno contratto l’infezione e hanno già manifestato i sintomi della malattia) è il motore principale della trasmissione del Coronavirus.

È importante una corretta igiene delle superfici. Detergenti a base di alcol (65°o+) o a base di cloro (candeggina) sono sufficienti a uccidere il virus.

Il periodo di incubazione della malattia, secondo le stime correnti riprese da OMS variano tra 2 e 10 giorni (14 giorni rappresentano il limite massimo di precauzione).

Luoghi di lavoro, come evitare la diffusione del coronavirus

Il rischio di trasmissione nei luoghi di lavoro è in gran parte condizionato da:

  • Condivisione di spazi in ambienti chiusi
  • Attività che espongono al contatto con il pubblico, qualora fossero presenti soggetti in grado di trasmettere il virus.

In generale, in qualsiasi luogo di lavoro è fondamentale il rispetto di elementari norme igieniche:

  • Ambiente di lavoro
  • Mani
  • Adozione di comportamenti di buona educazione igienica per limitare le occasioni di contagio attraverso starnuti o colpi di tosse

Si evitino contattati ravvicinati con pubblico quando possibile e strette di mano.

Le mani vanno lavate frequentemente (e ogni volta che sia necessario, in particolare dopo avere usato mezzi di trasporto pubblici, i servizi igienici e prima dei pasti) con acqua e sapone o con soluzioni disinfettanti.

Va ricordato che nel caso di lavaggio con acqua e sapone si devono usare asciugamani monouso o asciugatori ad aria calda.

Nel caso di detergenti a base di alcol non va aggiunta acqua e le mani devono essere strofinate tra loro fino a che non ritornano asciutte.

Pulire con disinfettanti a base alcolica (65°) tutte le superfici di contatto con pubblico come:

  • Maniglie
  • Touch screen di apparecchiature elettroniche
  • Macchinette di distribuzione acqua e caffè
  • Fotocopiatori
  • Braccioli delle sedie

Areare spesso i locali.

Indicazioni per gli accessi degli esterni all’azienda

Abbiamo predisposto un modello di dichiarazione sostitutiva con allegata informativa privacy per gli accessi dei fornitori.

Va fatta compilare e firmare da tutte le persone esterne che accedono in azienda ed entrano in contatto con titolari e lavoratori.

Le indicazioni di ATS Insubria

Comportamento da tenersi nell’attuazione della sorveglianza sanitaria in azienda.

FAQ Aziende e Lavoratori.

Indicazioni per un utilizzo delle protezioni per infezione da SARS-CoV-2 nelle attività sanitarie e sociosanitarie (assistenza a soggetti affetti da COVID-19).

Comunicazioni da Regione Lombardia

Sorveglianza sanitaria e protezione individuale degli operatori assegnati alle attività non essenziali.

Protocollo condiviso per gli ambienti di lavoro

Leggi il protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Coronavirus negli ambienti di lavoro.

Informazioni

Ufficio Ambiente, Sicurezza, Qualità

Rosati Laura

asq@cnavarese.it

0332/285053

Ufficio Consulenza del Lavoro

Roberto Bernasconi

rbernasconi@cnavarese.it

0332/285289

Lascia un commento

come-evitare-la-diffusione-del-coronavirus-cna-varese