Chi ha l’obbligo di redigere il DVR?

chi ha l'obbligo di redigere il dvr?

Chi ha l’obbligo di redigere il DVR?

Prima di spiegare chi ha l’obbligo di redigere il DVR iniziamo dicendo che l’acronimo DVR significa Documento di Valutazione dei Rischi.

Il DVR è una valutazione di tutti i rischi presenti sul luogo di lavoro, secondo le indicazioni del Decreto Legislativo 81/2008, mirata ad individuare i pericoli e rischi derivanti dalla propria attività e per i quali devono essere programmate misure di prevenzione, protezione e miglioramento.

 

 

Chi ha l’obbligo di redigere il DVR

La disciplina della tutela della salute dei lavoratori si applica alle organizzazioni lavorative operanti in tutti i settori di attività e con ogni scala di rischio.

Cosa si intende per organizzazione lavorative: una persona che lavora e organizza la sua attività (datore di lavoro) con l’aiuto del lavoro di un altro individuo (definito lavoratore).

Chi sono i lavoratori:

  • lavoratori dipendenti
  • sono i soci di società o soci di cooperativa o soci di fatto
  • associati in partecipazioni
  • tirocinanti
  • stagisti, studenti in alternanza scuola e lavoro
  • volontari

Semplificando: chi ha l’obbligo? Chiunque non lavori da solo.

Chi è esonerato dalla redazione del DVR

Non tutte le attività sono tenute a redigere il DVR nello specifico le eccezioni:

  • liberi professionisti
  • società familiari senza dipendenti
  • ditte individuali senza dipendenti
  • imprese con un solo socio lavoratore senza dipendenti

Quando si redige di DVR

Il datore di lavoro è obbligato a dare immediatamente evidenza dei rischi e pericoli presenti in azienda, dal momento in cui nasce l’obbligo.

La redazione del documento di valutazione dei rischi e il relativo documento devono essere fatti comunque e non oltre i 90 giorni dal momento in cui nasce l’obbligo.

Esempi di obbligo:

  • assumo un lavoratore
  • costituisco una società con più soci
  • accolgo uno stagista o un volontario presso la mia attività.

La scadenza del DVR

Il DVR è un documento dinamico, andrà aggiornato ogni volta che interverranno modifiche del ciclo produttivo, dei luoghi di lavoro, degli impianti, delle attrezzature nonché delle procedure lavorative e delle novità introdotte dalla normativa in materia e comunque indicativamente ogni due anni per la valutazione dello stress lavoro correlato.

Chi redige il DVR

E’ il datore di lavoro che redige il DVR ed è un obbligo indelegabile.

La redazione del DVR avviene in collaborazione con:

Queste quattro figure (datore di lavoro, RSPP, medico competente e RLS/RLST) dovranno firmare il documento.

Il datore di lavoro, per l’elaborazione e redazione del DVR, può avvalersi della consulenza di tecnici specializzati esperti nell’ambito della normativa che regola la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (così come per la dichiarazione dei redditi, ci si rivolge al consulente fiscale).

Informazioni: chi ha l’obbligo di redigere il DVR

Il nostro ufficio Ambiente, Sicurezza e Qualità è al tuo fianco con i migliori tecnici specializzati per seguirti in tutti gli adempimenti relativi alla salute e sicurezza.

Richiedi un check up gratuito con relazione sulla situazione aziendale.

Laura Rosati

Tel. 0332 285 053

asq@cnavarese.it

About the Author /

lrosati@cnavarese.it

Lascia un commento

chi-ha-l-039-obbligo-di-redigere-il-dvr-tutte-le-informazioni-cna-varese