Le agevolazioni fiscali per le imprese a Varese

agevolazioni fiscali Varese | bandi

Le agevolazioni fiscali per le imprese a Varese

Le imprese della Provincia di Varese, oltre a poter accedere alle agevolazioni fiscali di carattere regionale e nazionale, hanno la possibilità di ottenere contributi grazie alla Camera di Commercio di Varese.

Di seguito le agevolazioni di maggior interesse per le imprese artigiane, startup e PMI:

Contenuti del post

Regione Lombardia

Credito adesso evolution

Regione Lombardia, per prevenire le crisi di liquidità delle MPMI causata dall’emergenza Covid – 19 ,promuove la presente linea finalizzata a permettere al sistema di superare questa fase di difficoltà e facilitare l’accesso al credito e la liquidità in tempi rapidi, riducendone altresì il pricing.

Fiere internazionali in Lombardia

Bando finalizzato a creare occasioni di incontro tra imprenditori italiani ed esteri per l’attrazione di investimenti, la promozione di accordi commerciali e altre iniziative attive di informazione e promozione rivolte a potenziali investitori esteri, attraverso il sostegno alla partecipazione delle MPMI alle manifestazioni fieristiche di livello internazionale.

Fondo per la capitalizzazione delle imprese cooperative lombarde

La misura intende favorire la crescita e lo sviluppo delle cooperative lombarde mediante il sostegno a programmi di investimento e il consolidamento, messa in sicurezza e rilancio delle imprese cooperative lombarde a seguito della pandemia, promuovendo in particolare il rafforzamento patrimoniale.

Nuova Impresa – contributi per favorire l’avvio di nuove imprese e l’autoimprenditorialità

La misura è finalizzata a sostenere l’avvio di nuove imprese lombarde del commercio, terziario, manifatturiero e artigiani dei medesimi settori e l’autoimprenditorialità quale opportunità di ricollocamento dei soggetti fuoriusciti dal mercato del lavoro, attraverso l’erogazione di contributi sui costi connessi alla creazione delle nuove imprese.

Formare per assumere

La misura si propone di superare lo squilibrio tra domanda e offerta di lavoro, permettendo alle imprese di colmare il divario di profili e competenze in fase di assunzione, attraverso il finanziamento di percorsi formativi abbinati ad incentivi occupazionali.

Bando patrimonio impresa

Il Bando si propone di sostenere le PMI lombarde che vogliono rafforzare la propria struttura patrimoniale e che intendano investire sul proprio sviluppo e rilancio nell’ambito di interventi.

Demo iniziative ed eventi di design e moda

La misura intende sostenere proposte progettuali volte a promuovere e valorizzare il sistema creativo regionale del design e della moda quali fattori di attrattività del territorio.

Fondo Confidiamo nella ripresa

Il bando è finalizzato a sostenere le imprese lombarde, operanti in settori di attività particolarmente penalizzate dalla crisi da Covid 19, che vogliono effettuare investimenti sul proprio
sviluppo o accedere a liquidità per il capitale circolante ma faticano ad accedere al credito senza una garanzia pubblica.

POR FSE 2014/2020. Azione 8.6.1. finanziamento a fondo perduto per l’assegnazione di voucher aziendali per interventi di formazione continua. anno 2022.

Misura per accrescere le competenze della forza lavoro occupata nel territorio regionale, mediante la concessione di voucher aziendali per la fruizione di corsi di
formazione continua selezionabili dal Catalogo Regionale di Formazione Continua.

FAICREDITO RILANCIO 2022

Misura dedicata alle operazioni di liquidità finalizzata a migliorare le condizioni di accesso al credito, intervenendo con contributi a fondo perduto per l’abbattimento tassi sia su finanziamenti per la liquidità, sia su finanziamenti per investimenti, così da supportare le imprese a superare questa fase di difficoltà e a investire per il rilancio del business. Misura promossa dalle Camere di Commercio di Varese Brescia e Pavia.

CREDITO FUTURO 2022

Misura promossa dal Sistema Camerale lombardo e finalizzata a migliorare le condizioni di accesso al credito da parte delle MPMI. Consiste in un abbattimento del tasso di interesse applicato ai finanziamenti di istituti di credito (banche) e/o Confidi, per operazioni di investimento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Manifestazione di interesse per lo sviluppo delle filiere e degli ecosistemi industriali produttivi

Regione Lombardia intende supportare il rafforzamento, la resilienza e la competitività delle filiere produttive e di servizi e degli ecosistemi industriali, produttivi ed economici del proprio territorio, sviluppando interconnessioni tra imprese, anche in collaborazione con enti di ricerca, di formazione, intermediari finanziari, fondazioni e altri attori strategici dello sviluppo economico e territoriale.

Incentivi per la sostituzione degli impianti termici civili piu’ inquinanti con impianti a biomassa a basse emissioni

Incentivare la sostituzione degli impianti termici civili più inquinanti con impianti a biomassa legnosa a basse emissioni, al fine di coniugare la necessità di migliorare la qualità dell’aria con quella di valorizzare una risorsa energetica rinnovabile.

Incentivi per l’innovazione delle filiere di economia circolare- edizione 2022

L’obiettivo è promuovere e riqualificare le filiere lombarde, la loro innovazione e il riposizionamento competitivo di interi comparti rispetto ai mercati in ottica di economia circolare.

Bando efficienza energetica: contributi a favore delle micro e piccole imprese del commercio, della ristorazione e dei servizi

Regione Lombardia e il Sistema Camerale lombardo, intendono sostenere le micro e piccole imprese lombarde dei settori commercio, pubblici esercizi e servizi che, a seguito dell’aumento dei
costi dell’energia dovuti anche alla crisi internazionale in corso, vedono ulteriormente aggravato il contesto economico proprio nella fase di ripresa dalla crisi economica da Covid 19.

Investimenti per la ripresa 2022-linea efficienza energetica artigiani

Bando finalizzato a sostenere gli interventi di efficientamento energetico delle micro e piccole imprese artigiane del settore manifatturiero che, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia,
aggravati anche dalla crisi internazionale in corso, vedono ulteriormente inasprito il contesto economico proprio nella fase di ripresa dalla crisi economica da Covid 19.

 

MISE

Agevolazione nuova Sabatini

La misura intende facilitare l’accesso al credito per l’acquisto di beni strumentali da parte delle imprese in modo da accrescere la competitività del sistema produttivo.

Le agevolazioni previste consistono in un finanziamento agevolato e in un contributo da parte del MISE pari agli interessi calcolati sul piano di ammortamento a rate semestrali al tasso di 2,75% annuo per 5 anni.

Digital trasformation

Misura finalizzata a sostenere la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle MPMI, attraverso la realizzazione di progetti diretti all’implementazione delle tecnologie abilitanti individuate nel Piano Nazionale Impresa 4.0.

Agevolazioni alle imprese per la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale

Agevolazione messa a disposizione dal MISE per promuovere la diffusione e il rafforzamento dell’economia sociale, sostenendo la nascita e la crescita delle imprese che operano, in tutto il territorio nazionale, per il perseguimento di meritevoli interessi generali e finalità di utilità sociale.

Nascita, sviluppo e consolidamento delle società cooperative

Misura finalizzata a di favorire lo sviluppo economico e la crescita dei livelli di occupazione nel Paese è stato istituito un apposito regime di aiuto finalizzato a promuovere la nascita e lo sviluppo di società cooperative di piccole e medie dimensione.

Bonus export digitale

Il Bonus Export Digitale è un progetto a cura del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale (MAECI) e dell’Agenzia ICE.Si tratta di un contributo che punta a sostenere le microimprese nella loro attività di internazionalizzazione.

Incentivi per investimenti ad elevata sostenibilità dei mezzi di trasporto 2022-2026

Misura finalizzata ad incentivare le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi iscritte al Registro Elettronico Nazionale (R.E.N.), e all’Albo Nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, la cui attività prevalente sia quella di autotrasporto di cose, al rinnovo del parco veicolare attraverso l’acquisizione di veicoli commerciali ad elevata sostenibilità ecologica ad alimentazione alternativa.

Incentivi per rinnovo parco veicolare delle imprese dell’autotrasporto 2021-2022

La misura intende incentivare le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi iscritte al Registro Elettronico Nazionale (R.E.N.), e all’Albo Nazionale degli autotrasportatori di cose per conto di terzi, la cui attività prevalente sia quella di autotrasporto di cose, all’adeguamento del parco veicolare in senso maggiormente eco sostenibile, valorizzando l’eliminazione dal mercato di veicoli più obsoleti.

Fondo per le pmi: voucher per la proprietà intellettuale a favore delle pmi

è un programma di sovvenzioni creato per aiutare le piccole e medie imprese europee ad accedere ai loro diritti in tema di proprietà intellettuale.

Investimenti sostenibili 4.0

Bando di aiuto per il sostegno, nell’intero territorio nazionale, di nuovi investimenti imprenditoriali innovativi e sostenibili. L’obiettivo è favorire la trasformazione tecnologica e digitale dell’impresa, al fine di superare la contrazione indotta dall’emergenza Covid e di orientare la ripresa degli investimenti verso ambiti strategici per la competitività e la crescita sostenibile del sistema economico.

Nuove imprese a tasso zero

La Zero si rivolge alle micro e piccole imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne di tutte le età, su tutto il territorio nazionale. Sono ammissibili le imprese che abbiano una compagine sociale composta per almeno il 51% da giovani under 35 e da donne di tutte le età.

Fondo per le piccole e medie imprese creative

Il fondo supporta la nuova imprenditorialità e lo sviluppo del settore, attraverso contributi a fondo perduto, interventi di sostegno nel capitale sociale e finanziamenti agevolativi da destinare all’acquisto di macchinari innovativi, servizi specialistici, finalizzati anche alla valorizzazione di brevetti.

Bando SELFIEMPLOYMENT

Il fondo ha l’obiettivo di sostenere l’avvio di nuove iniziative di autoimpiego e autoimprenditorialità: microimpresa, lavoro autonomo e società di professionisti. Il fondo prevede prestiti a tasso
zero, di importo compreso tra 5.000 e 50.000 euro e di durata massima di 7 anni.

Investimenti misura per l’efficientamento energetico degli impianti sportivi natatori e del ghiaccio

Misura finalizzata a sostenere gli interventi di efficientamento energetico degli operatori che gestiscono gli impianti sportivi natatori e del ghiaccio di proprietà pubblica.

Finanziamento a tasso agevolato e contributo a fondo perduto per interventi volti a favorire lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things

Gli interventi del Fondo sono finalizzati a sostenere lo sviluppo tecnologico e digitale dell’economia, potenziando la capacita’ di innovazione del sistema produttivo nell’ambito dell’intelligenza
artificiale, della blockchain e dell’internet of things, con l’intento di ampliarne la diffusione e promuoverne l’adozione nei settori di interesse pubblico e nel settore privato.

 

INVITALIA

Bando Smart & Start

Bando finalizzato a sostenere la nascita e lo sviluppo delle startup innovative.

Il nuovo intervento prevede l’agevolazione di programmi d’investimento e costi d’esercizio realizzati e sostenuti nell’ambito di particolari piani d’impresa.

 

DETRAZIONI FISCALI

Formazione 4.0

La misura è volta a stimolare gli investimenti delle imprese nella formazione del personale sulle materie aventi ad oggetto le tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale delle imprese.

Ricerca, sviluppo, innovazione e design

La misura si pone l’obiettivo di stimolare la spesa privata in Ricerca, Sviluppo e Innovazione tecnologica per sostenere la competitività delle imprese e per favorirne i processi di transizione digitale e nell’ambito dell’economia circolare e della sostenibilità ambientale.

Investimenti in beni strumentali

Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato.

I crediti d’imposta sono stati confermati fino al 2022, dando modo alle imprese di poter programmare attività e investimenti. Le aliquote riportate nella scheda sono riferite al solo anno 2021.

Investimenti in beni immateriali

Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato.

I crediti d’imposta sono stati confermati fino al 2022, dando modo alle imprese di poter programmare attività e investimenti.

Le aliquote riportate nella scheda sono riferite al solo anno 2021.

Investimenti pubblicitari

Il bonus pubblicità consiste in un credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali riconosciuto a imprese, lavoratori autonomi ed enti non commerciali.

Incentivi per le persone fisiche che investono in startup e PMI innovative

L’agevolazione fiscale, introdotta dal decreto Rilancio, è pari al 50% dell’investimento effettuato:

  • nelle startup innovative (investimento agevolabile fino ad un massimo di 100 mila €, per ciascun periodo di imposta)
  • nelle PMI innovative (fino ad un massimo di 300 mila €, oltre tale limite, sulla parte eccedente l’investitore può detrarre il 30% in ciascun periodo d’imposta)

nei limiti delle soglie fissate dal regime de minimis.

Credito di imposta ed incentivi contro il caro bollette

Misure urgenti per il contenimento dei costi dell’energia elettrica e del gas naturale, per lo sviluppo delle energie rinnovabili e per il rilancio delle politiche industriali. Credito di imposta ed incentivi contro il caro bollette.

 

Informazioni sulle agevolazioni fiscali di Varese

Concludendo se vuoi presentare una domanda per un contributo e hai dei dubbi chiama i nostri uffici, sapremo darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Giuliana Alberti

tel. 0332 285 289

mail galberti@cnavarese.it

About the Author /

galberti@cnavarese.it

2commenti

  • pellecchia fabiano
    21/09/2022

    buona sera
    vorrei gentilmente avere una informazione circa la possibilità di avere il credito di imposta per i rincari dell’energia elettrica . le norme operative del decreto aiuti bis prevede che il richiedente del bonus deve richiedere certificazione al gestore elettrico sul costo dell’energia dal secondo trimestre 2019 e dello stesso valore per il secondo trimestre 2022.
    ma se nel frattempo un’azienda ha cambiato gestore come si deve comportare?

    • Redazione CNA Varese
      29/09/2022

      Buongiorno, nel decreto Aiuti Bis è previsto che le imprese non energivore, dotate di contatori di energia elettrica di potenza disponibile pari o superiore a 16,5 kW e per il gas naturale, per le imprese diverse da quelle a forte consumo di gas, possano richiedere al proprio fornitore il calcolo dell’incremento di costo della componente energetica e l’ammontare della detrazione spettante per il terzo trimestre dell’anno 2022. Ciò è possibile a condizione che il fornitore utilizzato nel secondo e terzo trimestre 2022 sia lo stesso fornitore utilizzato nel secondo trimestre del 2019.

Lascia un commento