26 Giugno 2018

SANARTI: riapertura della campagna iscrizione per titolari d’impresa e familiari

 

Dal 25 giugno 2018 al 15 dicembre 2018 si riaprono le iscrizioni al Fondo San.Arti. per i titolari d’impresa artigiana, per i soci/collaboratori dell’imprenditore artigiano e per i loro familiari e per i familiari dei lavoratori dipendenti.

L’iscrizione al Fondo di assistenza sanitaria integrativa San.Arti. per i soggetti sopra indicati è volontaria.

TITOLARI/SOCI/COLLABORATORI

Per i titolari, soci e collaboratori si intendono:

  1. Imprenditori artigiani, titolari e legali rappresentanti di impresa artigiana, con o senza dipendenti;
  2. Soci delle imprese artigiane;
  3. Collaboratori degli imprenditori artigiani (familiari coadiuvanti, collaboratori a progetto, collaboratori occasionali);
  4. Titolari di piccole e medie imprese non artigiane che applicano i CCNL previsti all’articolo 2 del regolamento del Fondo, a condizione che abbiano lavoratori iscritti a San.Arti.

Qualora l’imprenditore artigiano abbia in forza personale dipendente, può procedere alla propria iscrizione al Fondo esclusivamente nel caso in cui siano stati iscritti a San.Arti., i propri lavoratori dipendenti. L’iscrizione dei propri dipendenti deve risultare attiva (nel sistema gestionale del Fondo) al momento della procedura d’iscrizione del titolare e comunque non può essere successiva ai termini d’iscrizione della campagna.

La medesima regola vale per l’iscrizione di soci e collaboratori di imprese artigiane che abbiano in forza personale dipendente.

La quota contributiva prevista per gli imprenditori artigiani, soci e collaboratori è annuale anticipata ed è pari a:
Età: 15 – 75 anni
Quota contributiva ordinaria annua: € 295

FAMILIARI

Possono iscriversi al Fondo o rinnovare la propria iscrizione:
i familiari di lavoratori dipendenti, di titolari, soci e collaboratori di impresa artigiana
.
Nel dettaglio sono considerati familiari:

  • i familiari dei lavoratori dipendenti iscritti al Fondo SAN.ARTI.;
  • i familiari di imprenditori artigiani, dei soci di impresa artigiana, dei collaboratori degli imprenditori artigiani e dei titolari di piccole e medie imprese non artigiane che applicano i CCNL previsti all’articolo 2 del regolamento del Fondo.

Secondo quanto specificato dal regolamento del Fondo il nucleo familiare è da intendersi costituito da:

  • il coniuge o il convivente;
  • tutti i figli di età inferiore a 18 anni (con un reddito da lavoro inferiore a 6.000 euro lordi);

Ai fini dell’iscrizione dei familiari è obbligatorio iscrivere l’intero nucleo familiare. Possono essere esclusi dall’iscrizione al Fondo i familiari già coperti da altra Assicurazione/Fondo/Cassa/ Ente di assistenza sanitaria integrativa.

È prevista la possibilità di iscrivere i figli dai 18 anni ai 30 anni di età che versino in stato di inoccupazione/disoccupazione o comunque con un reddito da lavoro dipendente inferiore a 6.000 euro lordi.

Il lavoratore dipendente può iscrivere il proprio nucleo familiare a condizione che al momento della procedura d’iscrizione risulti rendicontata, nel precedente anno solare, la posizione contributiva della sua azienda oppure il lavoratore risulti in copertura nel periodo di carenza successivo alla cessazione del rapporto di lavoro.

Il Titolare/Socio/Collaboratore può iscrivere il proprio nucleo familiare esclusivamente nel caso in cui iscriva al Fondo anche sé stesso.

Il versamento della quota contributiva per i familiari è annuale anticipato ed è calcolato sulla base della fascia di età dei familiari, secondo il seguente schema:

GruppiEtàQuota Contributiva ordinaria annua
A12 MESI E UN GIORNO - 14 ANNI€ 110
B15 ANNI – 75 ANNI€ 175