LE SCADENZE A.S.Q. 

OTTOBRE

Sabato 07 Ottobre

 

PREVENZIONE INCENDI: RINNOVO CPI

Gli enti e i privati responsabili delle attività soggette a rinnovo decennale presentano la prima attestazione di rinnovo periodico, se in possesso di certificato di prevenzione incendi una tantum rilasciato antecedentemente al 1° gennaio 1988.
Si tratta delle attività dei punti 6, 7, 8, 64, 71, 72, 77 dell’allegato I al DPR 151/2011.
A titolo esemplificativo e non esaustivo vi rientrano: i centri informatici di elaborazione e/o archiviazione dati con oltre 25 addetti, le aziende ed uffici con oltre 300 addetti, edifici destinati ad uso civile con altezza antincendio superiore a 24 metri, ecc.

 
 

AUTODEMOLITORI CON SUPERFICI OLTRE 3.000 MQ: ADEGUAMENTO ALLE REGOLE TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI

Le attività di autodemolizione con superfici superiori a 3.000 mq ed esistenti al 10/08/2014 devono adeguarsi alle regole tecniche di prevenzione incendi previste dal DM 01/07/2014 entro i seguenti termini:
Adeguamento al Titolo I – capo II entro il 7/10/2017 per le disposizioni dei punti 11, 12, 15 (entro il 7/10/2014 deve essere installato un sistema provvisorio di illuminazione delle vie di circolazione ed esodo), 16 (limitatamente a naspi ed idranti) e 17.
Per i restanti punti del capo II, cioè l’adozione delle misure d’evacuazione, la segnaletica e l’organizzazione del servizio antincendio previsto dall’art. 46 del Testo Unico Sicurezza, l’adeguamento deve essere effettuato entro il 7/10/2014.
In caso di applicazione del Titolo II, gli adeguamenti devono essere attuati entro:

  • il 07/10/2017 per le misure dei punti B.3, B.4 (limitatamente all’illuminazione d’emergenza delle vie di esodo interne ai locali e dei punti di raccolta) e B.5 (per i soli punti B.3.1 relativamente al presidio fisso e B.5.1 entro il 07/10/2014);
  • il 07/10/2014 per i rimanenti punti del Titolo II.
 
 

AUTODEMOLITORI: ADEGUAMENTO A REGOLE TECNICHE DI PREVENZIONE INCENDI

Gli autodemolitori esistenti al 10/08/2014 e rientranti nel campo d'applicazione del DPR 151/2011, dovranno adeguarsi entro il 07/10/2017 al Titolo I - capo II punti 11, 12, 15, 16 (limitatamente a naspi ed idranti) e 17 della relativa regola tecnica di prevenzione incendi. In caso di applicazione del Titolo II della regola tecnica, entro il 07/10/2017 dovranno essere attuati gli adeguamenti per i punti B.3, B.4 e B.5. Entro queste scadenze occorre presentare apposita SCIA al Comanda VV.FF. come previsto dall'art.4 del D.P.R. 151/2011.

 
 

ADEGUAMENTO A NORME ANTINCENDIO DPR 151/2011 ATTIVITÀ PRIMA ESCLUSE

Per le attività prima escluse dalle norme antincendio e che vi sono rientrate con il DPR 151/2011 sarà possibile presentare la segnalazione certificata d’inizio attività al competente Comando dei Vigili del Fuoco entro il 7 ottobre 2017. Per i soggetti obbligati alla presentazione dell’istanza di esame progetto (attività B e C dell'allegato I al DPR), questa proroga è applicabile se presenteranno tale istanza entro il 1° novembre 2017. Restano comunque ferme le esenzioni previste dal cosiddetto “Decreto Fare”, con il quale sono esentati dalla presentazione dell’istanza di esame progetto i soggetti già in possesso di titoli abilitativi riguardanti anche la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio.

Martedì 10 Ottobre

 

CONOE: INVIO DATI PER CONTRIBUTO AMBIENTALE

Entro il 10/10/2017 i soggetti obbligati devono inviare i dati relativi al trimestre precedente e necessari per la quantificazione del contributo ambientale. Tali dati vanno inviati utilizzando il modulo CON/02.

Giovedì 12 Ottobre

 

COMUNICAZIONE A INAIL E IPSEMA (CONFLUITO IN INAIL) DEGLI INFORTUNI SUPERIORI AD UN GIORNO

Entro questa data il datore di lavoro deve comunicare in via telematica all’INAIL e IPSEMA (l'istituto è confluito all'Inail), a fini statistici e informativi, i dati relativi agli infortuni che comportano l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento, in quanto è stabilito che l'obbligo decorre a partire da dodici mesi dall’adozione del decreto che ha definito le regole tecniche per la realizzazione ed il funzionamento del SINP (il DM 25 maggio 2016 n.183, in vigore dal 12/10/2016). Per rendere operativo l'obbligo dovranno essere attuate da Inail anche le procedure informatiche.

 
 

REGISTRO ESPOSTI AD AGENTI CANCEROGENI E BIOLOGICI

Con il decreto milleproroghe 2017 è stato prorogato fino al 12/10/2017 l’obbligo di utilizzare il registro degli esposti ad agenti cancerogeni e biologici, che successivamente farà parte del SINP.

Domenica 15 Ottobre

 

INVIO REGISTRO INFORMATIZZATO VERIFICHE PERIODICHE ATTREZZATURE PERIODO LUGLIO - OTTOBRE

Entro il 15 ottobre di ogni anno, i soggetti abilitati alle verifiche periodiche delle attrezzature elencate nell'allegato VII del D.Lgs. 81/08 devono inviare al "Portale soggetti abilitati" istituito da INAIL il registro delle verifiche effettuate nel periodo 15 luglio / 15 ottobre.

 
 

GESTIONE PNEUMATICI FUORI USO (PFU) DERIVANTI DA DEMOLIZIONE VEICOLI - DICHIARAZIONE MENSILE VENDITORE VEICOLI IMMATRICOLATI E VENDUTI

Entro questa data il venditore di veicoli deve effettuare una dichiarazione al sistema informatico (accessibile dal sito www.pneumaticifuoriuso.it) dei veicoli immatricolati nel mese precedente (immatricolati e venduti nello stesso mese) oppure dei veicoli non immatricolati, venduti nel mese precedente.
Se il veicolo è stato immatricolato e venduto in mesi diversi, il venditore deve fare 2 dichiarazioni: una nel mese di immatricolazione e una nel mese di vendita (se la seconda dichiarazione non viene effettuata, il veicolo viene considerato automaticamente venduto dopo 12 mesi).
Questa dichiarazione ha lo scopo di registrare le informazioni relative all’importo del contributo PFU (che copre i costi di gestione dei rifiuti) incassato dal venditore a fronte della vendita di ogni veicolo nuovo venduto per la prima volta in Italia, e riportato come voce separata sulla fattura dell’acquirente.

 
 

GESTIONE PNEUMATICI FUORI USO (PFU) DERIVANTI DA DEMOLIZIONE VEICOLI - SOGGETTI ABILITATI ALLA RACCOLTA E GESTIONE - ADEMPIMENTI PER FATTURAZIONE AL FONDO

Entro questa data i soggetti abilitati alla raccolta e gestione dei PFU a fine vita (autorizzati dal Comitato di gestione dei PFU e presenti in apposito elenco) devono accedere all'applicazione disponibile dal sito www.pneumaticifuoriuso.it e:

  • inserire mensilmente le dichiarazioni riguardanti le richieste di ritiro e il loro trattamento fino al riciclo di materia del mese precedente e inserire tutti i documenti a corredo della dichiarazione dopo averli firmati elettronicamente;
  • rendere disponibili nell'applicazione, tutti i documenti (Fattura, formulario di trasporto, Certificazione) relativi ai servizi erogati nel mese precedente, in caso di integrazione o annullamento il tempo di pagamento (che è di 45 giorni dall'inserimento) partirà dal completamento dell'inserimento o modifica della documentazione a corredo;
  • dopo il giorno 16 presentare mensilmente fattura al Fondo costituito presso l'Automobile Club d'Italia, per i servizi svolti nel mese precedente. L'importo complessivo è riportato nel "Riepilogo erogazione mensile dei servizi PFU". La fattura e il riepilogo firmati elettronicamente vanno inseriti nell'applicazione, per richiederne il pagamento.

Lunedì 16 Ottobre

 

ALBO GESTORI AMBIENTALI: NUOVI REQUISITI PER I RESPONSABILI TECNICI

A partire dal 16/10/2017 si applicano i nuovi requisiti necessari per esercitare la funzione di responsabile tecnico presso enti ed imprese iscritti all'Albo Nazionale Gestori Ambientali, come disposto dalle Delibere del Comitato Nazionale n.6 e 7 del 30/5/2017.

Venerdì 20 Ottobre

 

CONAI - DICHIARAZIONE PERIODICA MENSILE

Termine entro il quale:

  • i produttori di imballaggi (mod. 6.1)
  • gli importatori di imballaggi (mod. 6.2)
  • i soggetti che hanno adottato la compensazione per import/export di imballaggi (mod. 6.10), devono presentare al Conai la denuncia mensile con la quale viene definita l'entità del contributo ambientale, che dovrà essere versato dopo il ricevimento della relativa fattura da parte di Conai. La Dichiarazione va presentata con cadenza mensile se nell'anno precedente il contributo ambientale complessivo, dovuto per singolo materiale, è superiore a 31.000,00 euro.
 
 

CONAI - DICHIARAZIONE PERIODICA TRIMESTRALE

Termine entro il quale:

  • i produttori di imballaggi (mod. 6.1)
  • gli importatori di imballaggi (mod. 6.2)
  • i soggetti che hanno adottato la compensazione per import/export di imballaggi (mod. 6.10), devono presentare al Conai la denuncia trimestrale con la quale viene definita l'entità del contributo ambientale, che dovrà essere versato dopo il ricevimento della relativa fattura da parte di Conai.

La Dichiarazione va presentata con cadenza trimestrale se nell'anno precedente il contributo ambientale complessivo, dovuto per singolo materiale, è stato di importo superiore a 1000,00 Euro ed inferiore a 31.000,00 Euro.

Martedì 31 Ottobre

 

GESTIONE PNEUMATICI FUORI USO (PFU) - COMUNICAZIONE DEI PRODUTTORI/IMPORTATORI O LORO CONSORZI DEL CONTRIBUTO ANNUALE PFU PER ANNO SUCCESSIVO

Entro tale data annualmente i produttori, gli importatori dei pneumatici o i loro Consorzi devono comunicare al Ministero dell’Ambiente l’importo del contributo ambientale di gestione dei PFU sulla base dell'allegato D del D.M. 82/2011 per l’anno successivo specificando gli oneri e i costi che lo giustificano.

 
 

TRIBUTO SPECIALE RIFIUTI SMALTITI IN DISCARICA

Termine per il versamento alla Regione del tributo speciale istituito dalla Legge 549/95 per i rifiuti smaltiti nel trimestre luglio/settembre.
Per gli scarti e i sovvalli di impianti di selezione automatica, riciclaggio e compostaggio, nonché per i fanghi anche palabili il tributo è dovuto nella misura del 20%.

 
 

CONOE: VERSAMENTO CONTRIBUTO

Entro il 31/10/2017 dovrà essere versato il contributo Conoe relativo al trimestre precedente, riguardante la prima cessione sul mercato nazionale a titolo oneroso di oli o grassi alimentari.